Studio: L’olio di cannabis medicinale permette di ridurre gli attacchi di emicrania

L’olio di cannabis medicinale, basato sulle materie prime Bediol e Bedica, può esercitare un effetto positivo su intensità e frequenza degli attacchi di emicrania. Questo è dimostrato da uno studio retrospettivo trasversale, in cui i pazienti hanno compilato un questionario sulle loro esperienze con l’uso dell’olio di cannabis. I pazienti sono stati contattati dalla Farmacia Transvaal dell’Aia. Secondo i ricercatori, da un punto di vista farmacologico l’olio di cannabis medicinale potrebbe fungere da possibile alternativa per l’emicrania.

Maggiore diminuzione dell’emicrania

L’olio di Bediol è stato il medicinale più prescritto ai pazienti partecipanti e ha permesso di ottenere la maggiore diminuzione del numero e dell’intensità degli attacchi di emicrania al mese. Anche l’olio di Bedica ha mostrato una diminuzione significativa del numero e dell’intensità degli attacchi di emicrania. L’olio di cannabis Bedrocan non sembra esercitare alcun effetto sulla frequenza e sull’intensità degli attacchi di emicrania.

L’olio di cannabis medicinale viene somministrato per via sublinguale.  Il fiore di Cannabis medicinale in versione essiccata viene utilizzata in forma evaporata e commestibile.

Emicrania e menopausa

L’età media dei pazienti partecipanti allo studio era di 54 anni. Di questi circa l’80% erano donne e la maggior parte erano in età da menopausa. Secondo i ricercatori, il fattore della menopausa potrebbe aver ricoperto un ruolo importante nei risultati positivi riscontrati tra le donne. Infatti, gli studi dimostrano che la maggior parte delle donne che soffrono di emicrania riscontrano un miglioramento dopo la menopausa. Tuttavia, altri studi mostrano che l’emicrania nelle donne dopo la menopausa peggiora. Pertanto, secondo i ricercatori, non si può affermare con certezza che la menopausa abbia svolto un effetto positivo sui risultati nelle donne.

Effetti collaterali

Il questionario contemplava anche informazioni su cinque effetti collaterali espliciti, ovvero nausea, sonnolenza, nervosismo, incubi e perdita di memoria. Utilizzando l’olio di cannabis medicinale sono stati segnalati principalmente la nausea e la sonnolenza come effetti collaterali.

È stato riscontrato un numero maggiore di pazienti con una diminuzione della nausea rispetto a quelli che hanno presentato un aumento della stessa. Secondo i ricercatori questo può essere considerato un effetto terapeutico anziché un effetto collaterale. Tale diminuzione è dovuta principalmente all’utilizzo dell’olio di Bedica. Secondo questo studio, l’olio di Bedica potrebbe essere raccomandato ai pazienti che soffrono di nausea durante un attacco di emicrania.

Per confermare i risultati di questo studio e per includere l’olio di cannabis medicinale nelle attuali linee guida di trattamento dell’emicrania, i ricercatori sostengono che sono auspicabili studi clinici randomizzati e controllati con una popolazione di studio più ampia.

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Digita il testo e premi Invio per eseguire la ricerca